Okkei, il posto è giusto

by
Il sindaco Cattaneo e l'assessore Assanelli: deboli con i forti, forti con i deboli
da Pavia, Giovanni Giovannetti

Il primo si dice cattolico; del secondo si ricordano le crociate antiabortiste in tutela della vita ancor prima della vita. Ma se per disgrazia sei già al mondo e versi nel disagio, se sei anche straniero, per loro sei colpevole di povertà e la tua vita vale meno, molto meno di quell'embrione. Lo si è visto con lo sgombero illegale di donne, uomini e bambini rumeni dal Centro che si diceva di accoglienza presso Fossarmato. L'orripilante messinscena va ora in replica al campo Sinti di via Bramante.

«Blindare il problema, fare in modo che non si ampli». A queste parole del sindaco Alessandro Cattaneo detto Pupo fa rumorosa eco l'assessore ultracattolico Sandro Assanelli: «noi vogliamo che il fenomeno non si espanda più». Il «fenomeno da arginare»non è l'invasiva colonizzazione delle mafie nella società e nella pubblica amministrazione cittadina; sono gli zingari Sinti, italiani da più di 700 anni, cittadini pavesi da molto prima che i due nascessero.
E perché mai dovrebbero espandersi? Secondo Cattaneo, «gli sgomberi dei campi milanesi spingono le carovane verso l'hinterland metropolitano e quindi anche verso Pavia». Carovane? A parte qualche giostraio, i Sinti pavesi sono ormai stanziali. Sgomberi? Negli ultimi due anni a Milano abbiamo assistito allo sgombero di 360 campi abusivi, quasi tutti abitati da immigrati balcanici e rumeni. Al solito il sindaco amico degli amici confonde Rom rumeni, Rom slavi e Sinti italiani, e prova a fare di tutta l'erba un fascio littorio.
Assanelli va persino oltre. Tutti uguali davanti alla legge? No, grazie; per l'assessore ultracattolico è vietato prendere moglie o marito, pena la perdita della residenza: «se qualcuno dovesse sposarsi o comunque convivere con persone che non sono residenti, dovrà trasferirsi». Poco importa se l'art. 16 della “Dichiarazione dei diritti dell'uomo” afferma che «Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione» e se, tra gli oneri, né la Costituzione italiane né il Codice civile prevedano la perdita della residenza per chi «senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione» abita in un campo “nomadi”.
Sottoponendo i Sinti (cittadini pavesi) a regole più restrittive e discriminatorie, sindaco e assessore introducono la razzista e anticostituzionale discriminante etnica dello zingaro colpevole in quanto tale: colpevole di essere zingaro o – peggio – colpevole di essere povero e marginale. Polvere da nascondere sotto il tappeto. Rifiuti umani da spostare cinque metri più in là, come nel caso di Slavoljub, sua moglie Nadezda e i figli Jovan, Cristina, Kristian, Tatiana e Zivorat: pur risiedendo a San Martino, dimoravano nel campo di via Bramante al confine tra Pavia e il comune del Siccomario. La polizia locale pavese li ha banditi dall'area e spostati oltre la strada, lì nel comune limitrofo: come ha urlato l'assistente sociale Marisa Camola «prendi i tuoi figli e vai sulla strada»; come direbbero Cattaneo e Assanelli, «andate pure dove vi pare, ma non qui nel mio cortile».
E per gli altri? I 470 Sinti ora nei tre campi di piazzale Europa e di via Bramante saranno presto deportati in un moderno lager lungo la strada Paiola, oltre la tangenziale, dalle parti di Prado, vicino al canile. Okkei, il posto è giusto.

Una Risposta to “Okkei, il posto è giusto”

  1. monia Says:

    Sono una sinta……la gente nn sa che nel
    Proprio palazzo o in famiglia e al lavoro
    Esistono pedofili ladri assassini ecc..
    Tutto il mondo e paese!!
    Io amo i gagi xrche ho un cuore il nostro Dio dice di amarci gliuni e glialtri!
    Be comunque nn importa io amo la mia vita!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: