Pazzo o depresso?

by

Carlo Chiriaco è stato trasferito dal carcere “punitivo” di Monza (dove per oltre 50 giorni lo hanno tenuto senza cure) a quello ancor peggio di San Vittore, altrettanto privo di centro clinico, tenuto in un reparto psichiatrico, tra i malati di mente, senza lenzuola né scarpe né altri effetti personali. Pazzo o depresso? (e diabetico, e affetto da un tumore al colon, glaucoma a entrambi gli occhi, protrusioni alle vertebre e le altre patologie). Chi lo vuole portare al suicidio?

2 Risposte to “Pazzo o depresso?”

  1. utente anonimo Says:

    Oggi piango la morte di amico, non ancora processato , non ancora giudicato colpevole, ma condannato a morte.

    Perchè la pena di morte non è solo "la sedia elettrica" degli americani che non europei tanto "civili"disprezziamo..

    E' un sistema carcerario che ti toglie ogni speranza di poter avere un aiuto a sopravvivere, perchè quando sei ridotto come un malato terminale e da 50 giorni la tua cartella clinica è intonsa, e il giudice stabilisce "l'immediato trasferimento in un centro clinico attrezzato" ti ritrovi sbattuto a San Vittore , in un reparto psichiatrico, dove ti tolgono tutto : scarpe, stringhe e anche le lenzuola ( caso mai le usassi per suicidarti)

    E' un sistema carcerario che dopo l'ennesimo trasferimento allucinate, impedisce a tua moglie e a tua figlia di venire a vederti, perchè per usare le 4 ore al mese di colloquio che hai a disposizione, bisogna richiedere di nuovo tutti i permessi con i relativi tempi burocratici.
    E' un sistema carcerario che ti nega il diritto a difenderti, perchè se sei devastato fisicamente ed imbottito di psicofarmaci, come puoi difenderti da una accusa infamante?

    Piango la morte di un amico, perchè se quella fisica nn è ancora sopravvenuta, oggi hanno ucciso ogni speranza di poterla evitare

    Piango con la morte di un amico , quella di tutti coloro che si trovano nella sua situazione e non hanno un nome, una famiglia o degli amici che possono piangerli.
    roberta

    p.s. al fine di evitare inutili polemiche nn è un attacco al lavoro dei giudici . La dott.sa Balzarotti ne aveva chiesto il traferimento in un centro clinico e aveva dato un po' di speranza ma , aimè , non decide lei dove.

  2. utente anonimo Says:

    " Tanto povera la fantasia di Dante
    quando costruiva le scene dell'Inferno
    noi lo sappiamo
    scene piu terribili nella vita
    abbiamo vissuto"

    Alessandro Panagulis

    eroe della democrazia greca Gilfadar 2 / 7 / 1939 —– 1 /5 / 1976

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: