Tornano gli sciacalli

by

Nuovamente colpita la sede di Insieme per Pavia,
Italia dei Valori e Sel in via Ferrini

da Pavia, Giovanni Giovannetti

Come sempre nottetempo, al solito sciacalli. La notte tra mercoledì e giovedì, ignoti hanno preso a martellate le due vetrate lungo via Ferrini per poi darsi a precipitosa fuga. Era già successo altre volte, nel 2009 e nel 2010.
Marzo 2009. Nella stessa notte i teppisti distruggono quelle stesse vetrate, tagliano le gomme all’auto di un pizzaiolo vietnamita – a Pavia da più di vent’anni – e ne imbrattano la carrozzeria con svastiche e scritte come «cinesi raus». Qualche giorno prima, in via Riviera, il parrucchiere Khaled aveva avuto l’insegna distrutta e la saracinesca lordata con una svastica e con il diagramma delle SS. Era molto amareggiato, ha detto «Sono qui da anni e ho sempre lavorato. Non do fastidio a nessuno». Stessa sorte per un kebabbaro nei pressi della stazione e per un ristorante orientale in via Santa Maria delle Pertiche. Semplici atti di teppismo?
Dicembre 2010. Ancora sassi contro la sede di Insieme per Pavia e Sel in via Ferrini. Ancora attacchi agli esercizi commerciali gestiti da stranieri, ancora scritte razziste a lordare i muri del centro cittadino e della periferia. Colpito anche il Circolo Pd in via Fasolo; vengono distrutte le lapidi dei partigiani caduti a Cascina Pelizza e al Dosso verde. Gli autori sono sciacalli noti alla Questura. Uno è stato identificato: è uno skin, Matteo Cantù, 21 anni, ex militante di Forza Nuova. Ha sostenuto di aver agito in solitudine… Gli altri, presumibilmente sono gli stessi che, nell’estate, avevano dato la caccia a “quelli del Barattolo” per le vie cittadine, subito dopo lo sgombero del centro sociale. A loro si è tardato nel mandare un segnale forte e dissuasivo.
Al momento i segnali sembrano altri. Nel dicembre 2010 Insieme per Pavia stava conducendo una dura battaglia – infine vittoriosa – per salvare il Parco della Vernavola dal cemento e dagli speculatori, così come oggi è in prima linea nel denunciare altri illeciti (Punta Est al Vallone, Green Campus al Cravino e l’intenzione di triplicare l’area commerciale intorno al Carrefour lungo la Vigentina, nel Parco Visconteo). Coincidenze? Chi arma gli sciacalli? 17 febbraio: il giorno dopo la devastazione cadeva anche il ventennale di “Mani Pulite”.

Una Risposta to “Tornano gli sciacalli”

  1. andre1514 Says:

    Come noto i nazisti e fascisti non sono deceduti ed hanno educato figli e nipoti con una ottica di vendetta in aggiunta all’ottica precedentemente già presente, questi per quanto riguarda coloro che non erano al corrente dei programmi secolari e di che ruolo avessero avuto gli USA nella realtà, investitori: prima si investe si fa crescere l’esperimento poi si raccoglie e ci si libera di una parte dei complici i quali a loro volta si sono liberati delle opposizioni di sinistra per quanto possibile; per gli altri, i pochi al corrente invece le cose consistevano nel costruire sette e gruppi neonazisti per fare nuovi proseliti ed inserirvi i già (male)educati.

    Come noto la razza inferiore è quella dell’idiozia di coloro che appartengono all’estrema destra, che per 50 anni prima hanno fatto anche ricerca e sperimentazione e per cinquantanni dopo pure, a spese degli stati e di concerto con le mafie (tutti gestiti alla fin fine dalla famosa cupola, in realtà punto intermedio al di sotto della cupola del Congresso e delle cupole ombra, o meglio quelle vere dei nazifascistoidi eugenetisti Americani), ed in cento anni hanno ancora il problema dell’acqua: devono ancora pagarla come pure l’elettricità da tanto sono superiori e da tante ricerche hanno fatto.

    Diciamo pure che l’amnistia non ci voleva. Pentimento o niente, e comunque ripagare i danni, almeno economici ed invece tutti si sono divisi i costi ed alla fine i NeoNazisti sono tornati alla carica in vantaggio. L’amnistia fu la prima privatizzazione di profitti e socializzazione delle perdite, perdite pagate dai già colpiti perchè già deboli e problemi-politici-ideologici-oppositori, durante il Nazismo Fascismo. Ora i Neonazisti contano su CC deviati servizi deviati, capitalisti, ipercapitalisti, eugenetisti non solo dell’ogm ma di nuovo sugli esseri umani, armi ad energia diretta e selezione della specie ed eliminazione lenta degli oppositori senza traccia.

    Va aggiunto che i neonazisti che usano armi ad energia diretta sono oramai dotati di dispositivi domestici, trasportabili, maneggevoli; tali dispositivi per giunta non funzionano con consumi elevati (o meglio non solo), funzionano anche inviando-emettendo-variando i flussi di particelle-cem di modo opportuno da significare un linguaggio per le cellule dell’organismo che vanno a colpire di modo da produrre grandi danni influenzando il metabolismo cellulare senza usare elevate potenze rendendo difficile anche la rilevazione

    Non hanno bisogno di campi di concentramento per continuare la pulizia etnica-ideologica-politica, fanno tutto in territorio urbano e di concerto con quella che oramai può essere definita psicopolizia mafiosa neonazista. Dalla loro, come Gruppi di Individui Criminali, anche interni ad Aziende ed Organi sia privati che dello Stato, ci sono anche i pass per l’uso delle costellazioni satellitari e terrestri di dispositivi rilevatori ed emettitori.

    Io penserei ad un aperitivo… da ubriaco in anticipo però. La situazione è gravissima.

    Ocho non solo ai MUOS… e nemmeno solo ai satanisti o cultori newage (includendovi TdG, ove hanno disposto infiltrati Neonazisti, Scientology), utili “territori di selezione ed indottrinamento”…

    Il commento, se possibile è già copiato in web.archive.org onde evitare si faccia finta di non doversi svegliare, che il Nazismo rimonta, ma sta volta gli USA vogliono prendersi l’Eurasia Tutta e quel che passerà di mezzo servirà allo scopo se non si interviene in una dura lotta contro lo stalking-tortura-sperimentazione-mafia-neonazista tecnologicamente armata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: