L’antifascismo ai tempi del nuovo fascismo

by

di Giovanni Giovannetti

Il nuovo fascismo di chi a Pavia ha creato ad arte una emergenza umanitaria all’unico scopo di favorire una speculazione immobiliare. Affaristi senza scrupoli e alcuni politicanti loro lacché, irresponsabilmente volti a manipolare l’etica pubblica al punto da elevare a cultura prevalente il nuovo fascismo e il suo portato di razzismo e xenofobia che ormai – senza più ostacoli o freni inibitori – a Pavia come nel resto d’Italia ha contaminato il senso comune.

Il nuovo fascismo di chi ha spacciato per interesse collettivo il tornaconto illecito dei loro sodali immobiliaristi e faccendieri, come se la «minaccia al decoro urbano» fossero i mendicanti invece dei rapaci speculatori che, benedetti dalla malapolitica, sistematicamente andavano violentando delicati equilibri urbani e ambientali nonché la stabilità sociale di città e campagne.

Il nuovo fascismo di chi ha mantenuto e mantiene esseri umani nel degrado più assoluto sopra terreni che si vogliono rendere edificabili, o in edifici vincolati che si desidera abbattere. Quel triste copione che l’ex sindaco di Pioltello Mario De Gaspari (centrosinistra) ha acutamente definito la «finanziarizzazione degli zingari».

Il nuovo fascismo nascosto dietro leggi come la “Bossi-Fini”, la “Fini-Giovanardi”, la “ex-Cirielli”. Sono leggi che criminalizzano la povertà, la precarietà, la marginalità; leggi populiste volte a eludere problemi sociali – come le tossicodipendenze – da affrontare fuori dalle aule dei tribunali, o dinamiche mondiali come la globalizzazione degli umani (l’80 per cento dei detenuti mantiene un basso indice di pericolosità).

Il nuovo fascismo di chi ha fatto della cattiveria una rendita economica, e lo sanno bene i Governi che, negli ultimi vent’anni, hanno sostenuto l’ascesa del loro Prodotto interno lordo con le spese militari e con l’indebitamento di milioni di famiglie attratte dal miraggio della New Economy – la truffa del secolo – mentre intanto i profitti migravano dall’industria verso il sistema finanziario e lorsignori drenavano il denaro dei piccoli risparmiatori, indotti a indebitarsi.

Il nuovo fascismo di chi ha fatto della cattiveria soprattutto una rendita politica, e lo sa bene la Lega nord, che – ha scritto Ilvo Diamanti – raccoglie le paure degli uomini spaventati e le moltiplica. Capta la xenofobia e la riproduce.

Il nuovo fascismo di chi sulla cattiveria ha costruito rendite elettorali e fortune politiche. E lo sa bene il sistema dei partiti, di destra e di pseudosinistra, sempre più attratti dalle semplificazioni del populismo e della demagogia – queste sì “antipolitiche” – scorciatoie che ignorano la verità.

Il nuovo fascismo delle mafie sociali politiche e finanziarie che, dismesse coppola e lupara, oggi operano in Borsa: sommerso e mafie sommati fanno un fiume di denaro – circa il 40 per cento del Pil – che preme sull’economia legale e condiziona il libero mercato. Le mafie fatturano 175 miliardi di euro – l’11,1 per cento del Pil – frutto di attività criminali, denaro che viene reinvestito nell’edilizia e nelle attività commerciali, o in operazioni finanziarie attraverso banche compiacenti. Nelle sole regioni del Nord, oltre 8.000 negozi sono gestiti direttamente dalle mafie inabissate dei colletti bianchi. In Italia, una moltitudine di esercizi commerciali è sottoposta all’usura, con tassi di interesse in media del 270 per cento: un movimento di denaro di 12,6 miliardi che va ad aggiungersi al ricavato delle estorsioni (circa 250 milioni di euro), della droga (59 miliardi di euro), delle armi (5,8 miliardi), della contraffazione (6,3 miliardi), dei rifiuti (16 miliardi), dell’edilizia pubblica e privata (6,5 miliardi) delle sale gioco e scommesse (2,4 miliardi), della compravendita di immobili, della ristorazione, dei locali notturni, ecc. Uomini cerniera mantengono i collegamenti con il mondo dell’economia, della politica e della finanza. Le mafie condizionano l’intera filiera agroalimentare (7,5 miliardi) interagendo con segmenti della grande distribuzione.

Il nuovo fascismo celato dietro le “morti bianche” sul lavoro, una vera emergenza: nel 2007 in Italia se ne sono avute 1.170 di cui 170 sono immigrati: una strage. Nel 2008 i morti sul lavoro sono stati “solo” 1.120, uno ogni otto ore, quasi il doppio della media europea.

Il nuovo fascismo delle false bonifiche – quelle in danno della salute dei cittadini – e dei veri bonifici sui conti cifrati esteri di persone già ricche eppure ostinatamente venali.

Il nuovo fascismo criminale di chi lascia morire esseri umani, come è ormai norma al largo di Lampedusa.

Il nuovo fascismo dei cementificatori, degli asfaltatori e di chi – mafie e speculatori – non smette di speculare sul consumo del territorio vergine, che è un bene non riproducibile.

Il nuovo fascismo di chi vuole trasformare l’acqua in una merce su cui lucrare, con rincari fino a cinque volte il prezzo attuale.

Il nuovo fascismo dei “cattolici senza fede”, digiuni dei Vangeli che esibiscono una croce senza più Cristo né carità.

Il nuovo fascismo di chi… (continua tu)

Il nuovo fascismo di chi non dà da mangiare nelle mense delle scuole elementari ai bambini più bisognosi provenienti da famiglie indigenti. (Lorella Pelizzoni)

Il nuovo fascismo di chi devia il denaro pubblico verso la scuola privata distruggendo il concetto di scuola stabilito dall’art.33 della Costituzione. (Lorella Pelizzoni)

Annunci

Una Risposta to “L’antifascismo ai tempi del nuovo fascismo”

  1. L’antifascismo ai tempi del nuovo fascismo | Says:

    […] DAL BLOG: https://sconfinamento.wordpress.com/2013/04/23/lantifascismo-ai-tempi-del-nuovo-fascismo/ […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: