Ciao, Belzebù

by

Giulio Andreotti (Roma, 14 gennaio 1919 – 6 maggio 2013)

Ti voglio omaggiare replicando questa mia fotografia del 1976 in cui sei ripreso come sei ripreso. La ricordi? Venne pubblicata una prima volta sul quotidiano “Lotta Continua” accompagnata da una didascalia di Adriano Sofri: «l’onorevole si è pettinato sul davanti». Da allora l’avrai vista più e più volte, ripresa anche in un film sulla tua vita e per mano o plagio di un famoso illustratore. Portala con te, insieme ai tanti segreti italiani di cui sei stato protagonista o testimone, tra le foto che più ti hanno rappresentato in vita: quelle di Mino Pecorelli (secondo Buscetta, l’omicidio del giornalista “ostile” Pecorelli «fu commissionato dai cugini Salvo per conto di Giulio Andreotti») e di Michele Sindona; quella fantomatica del “bacio d’onore” a Totò Riina; le foto dei tuoi capi mandamento siciliani Vito Ciancimino e Salvo Lima. Porta con te anche una copia della sentenza che ti ha condannato per “concorso esterno in associazione mafiosa”, cui è seguito un provvidenziale “non luogo a procedere” per la sopravvenuta prescrizione: colpevole, ma non condannato. Addio.

G.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: