Il concittadino

by

di Stefano Pallaroni *

Di tanto in tanto “La Provincia Pavese” torna a valere il prezzo che chiede in edicola per acquistarla. Anzi, vale molto di più. E lo deve a valenti giornalisti come Stefano Pallaroni, autore dell’articolo-inchiestina su Meridional Service, argomento già toccato in questo blog, che qui riprendiamo. A quando analoghi approfondimenti su Campus Aquae (un finto Project Financing pagato con pubblico denaro; ipoteche bancarie garantite dall’Università) o sulla “messa in sicurezza” del Ponte della Becca, che vede interagire politici amici (degli amici?) e soliti noti?

Al San Matteo i 220 addetti delle pulizie da oltre un anno convivono con la mortificante incognita dello stipendio. Venerdì hanno fatto rientrare lo sciopero, ma la situazione resta esplosiva: la coop Meridional che gestisce il servizio ha comunicato che gli stipendi sono sospesi. E i lavoratori attenderanno fino a domani prima di protestare.
Ma chi c’è dietro la Meridional Service di Messina, azienda che si occupa di pulizie, disinfestazioni e sanificazioni, che tiene in scacco il San Matteo e che vìola senza fornire spiegazioni i diritti più elementari dei lavoratori? Sul web è rintracciabile questo contenuto: «Le attività della famiglia Giordano hanno registrato una crescita costante negli ultimi 20 anni ampliando il raggio di azione a comparti economici differenti, in un’ottica di diversificazione strategica […] Dal settore servizi le attività si sono gradatamente estese all’edilizia residenziale e industriale/commerciale, al turismo e alla grande distribuzione […] con la ricerca della qualità come punto di riferimento costante». È così che si propongono i proprietari di Meridional srl fondata nel 2001 e trasformata in Meridional Service nell’aprile 2012. La Meridional è attiva al San Matteo dal 2005 in cambio di un contratto annuo da quasi 4 milioni di euro. Eppure i lavoratori pavesi faticano a farsi corrispondere stipendi medi da 600/800 euro. Meridional che ha ricevuto una proroga di 6 mesi sui tempi dell’appalto scaduto il 3 agosto in attesa che il San Matteo determini il nuovo bando, fa i capricci, forse, perché teme di perdere la commessa. Tutto ruota intorno a due fatture ancora da saldare; una è relativa alle pulizie di fine cantiere al Dea che l’ospedale non ritiene conformi agli standard richiesti. I proprietari di Meridional hanno interessi anche in edilizia, compagnie di volo, turismo e in una banca. L’ammiraglia di casa Giordano è la Procoge spa che a Messina sta realizzando un complesso residenziale che si affaccia sul Duomo. Le attività dei Giordano, negli anni, dalla Sicilia si sono estese «a Cagliari e Pavia con presìdi territoriali a Brescia e Verona», si legge ancora sul web. Proprio a Pavia nel maggio 2012 una loro dipendente 46enne, sola e con due figli a carico, svenne a fine turno dopo giorni di pasta in bianco e pane avanzato dai pazienti. Quel mese per un errore aveva ricevuto 233 euro invece di 567. I colleghi si autotassarono e le fecero la spesa. I Giordano e i loro soci in quei giorni erano impegnati a ricevere da Bankitalia l’accreditamento per varare la Banca di Credito Peloritano. Insieme ai più importanti imprenditori e professionisti di Messina e provincia. Al prefetto di Pavia Giuseppa Strano, concittadina dei Giordano, non dovrebbe risultare difficile informarsi per intervenire a livello istituzionale. Perché prima degli stipendi sospesi di questi giorni, per i 220 di Meridional c’erano state difficoltà con le 14esime da 400/500 euro. Era già successo nel 2012. E il 25 luglio scorso due lavoratori salirono sul tetto di Chirurgia a protestare. Lavorare e faticare per avere i soldi, come per i dipendenti di Wikifly – una delle tante acquisizioni dei Giordano – nel trasferimento dell’attività dall’aeroporto di Venezia a quello di Roma: chi per non perdere il lavoro si trasferì nel Lazio prese solo il 20% degli arretrati. Il caso finì in Parlamento. All’aeroporto della capitale i Giordano ad aprile 2012 si sono aggiudicati pure l’appalto delle pulizie battendo in gara pubblica la Snam Lazio Sud di Claudio Lotito, patron della Lazio calcio. E la Meridional si è presentata annunciando il taglio del 30% dei 400 lavoratori e cancellando lavoro domenicale, notturno maggiorato del 35% e ticket mensa. Sono seguiti picchetti e proteste fino a dicembre con Aeroporti di Roma che, dopo essersi portata in casa degli specialisti del massimo ribasso, si dovette accollare spese straordinarie di pulizia. Un appalto problematico, come al San Matteo, dove il presidente Alessandro Moneta è più impegnato a gestire le pulizie esternalizzate che i suoi 4mila dipendenti. Mentre dai reparti si levano proteste per standard igienici in caduta verticale. Nel dicembre 2012 i Giordano hanno ricevuto avvisi di garanzia in un’indagine della Finanza di Messina con l’accusa di false fatturazioni. Tra le contestazioni un assegno da 524mila euro ottenuto da Regione Sicilia per l’acquisto di 24 barche da noleggiare ai turisti e poi utilizzato, secondo l’accusa, per comperare un piccolo yacht.

* La coop che tiene in scacco policlinico e 220 lavoratori, “La Provincia Pavese”, 23 settembre 2013

Annunci

Tag:

5 Risposte to “Il concittadino”

  1. Maurizio Marzano (@MaurizioMarzano) Says:

    Vedo che la vicenda prosegue dopo quello che ad aprile fu scritto in questo post
    http://www.operaicontro.it/?p=9755709970

  2. stranamente Says:

    il concittadino: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/28/il-prefetto-di-lodi-toglie-la-scorta-a-cavalli-pezzano-nomina-il-marito-ds-dellasl-di-milano/88962/

  3. Lavoratrice arrabbiata Says:

    Anche gli operai del Valerio Catullo di Verona sono ridotti alla fame per colpa della meridional di Giacomo giordano e avanti con le mazzette tutti sanno ma nessuno parla che schifo

  4. Mattia Says:

    Come scritto sotto al commento all’altro articolo, contattami. Ci sono parecchie cose interessanti sulla situazione Giordano. Rispondi a questo commento o se usi TWITTER contatta l’utente SEMPAR DRE’ (sono io).

    Saluti Operai, Mattia

  5. imoneta Says:

    lavoro, ahime’ alle dipendenze della meridional service con a capo questo personaggio di nome giordano, nelle pulizie dell’aeroporto di fiumicino. Da maggio 2012 a tutt’oggi i nostri stipendi si sono dimezzati, buste paga sbagliate e soldi mai rimborsati, non paga l’infortunio, colleghi che in questo tipo di situazione non hanno percepito lo stipendio o pochi spiccioli. Mi domando come puo’ la soc Aeroporti di Roma dare in appalto a queste societa’ dubbie, e non tutelando l’operaio nella sua dignita’ di persona e lavoratore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: