Casi umani

by

«…e loro parlano parlano… e Giovannetti, quattro libri bruciati in una stanza, porta aperta, luce accesa… ma chi può essere stato più di lui… e così affondano la sinistra» (Ettore Filippi a Pavia in piazza Guicciardi, la mattina di giovedì 14 novembre 2013).

Su Facebook è seguito questo scambio col poveruomo…

Riccardo Catenacci Pezzo di conversazione udito per caso? Con chi parlava?

Giovanni Giovannetti Riportato da una delle persone a cui il poveruomo si era rivolto, persona che ha già dato la disponibilità a ribadirlo in altra sede.

Ettore Filippi Filippi Che squallore. Se c’è un pover’uomo in queste vicende sei tu che mi ricordi quella vecchia canzone: Ma Pippo Pippo non lo sa… Fammi l’ennesima querela. tanto hai l’avvocato gratis che magari la sbaglia come quella del povero ingegner Sabato, che potrebbe subirne un danno!

Ettore Filippi Filippi Catenacci, con un poliziotto ed un sindacalista di sinistra dinanzi alla prefettura e nessun altro. Quello che mi meraviglia è che gli siano state riferite (non dal poliziotto!) solo alcune frasi mie e non tutto il contesto, soprattutto quello detto da chi ha riferito solo le mie frasi. Peraltro avrebbe dovuto riferirgli che ho stigmatizzato l’incendio della auto di Veltri che inequivocabilmente è stato un brutto episodio di intimidazione politica. Ci deve essere in giro un virus che toglie la ragione!

Giovanni Giovannetti Dunque il caso umano conferma: ha detto pubblicamente che mi sarei incendiato casa da solo… Sì, «ci deve essere in giro un virus che toglie la ragione!»

Ettore Filippi Filippi Non provocare. Non sono così stupido! Ho detto che era strano un incendio doloso appiccato da una persona che è stata tanto attenta da non provocare danni gravi e fatto scoprire in tempi così rapidi da fare bruciare solo poche cose. O sbaglio? Il resto lo stai scrivendo tu! Possiamo chiamare a testimone o’ spione!

Giovanni Giovannetti Sì sbagli, e soprattutto che la porta quella sera non fosse stata chiusa a chiave (nel seminterrato una stanza è occupata da mio figlio, quella sera fuori città) lo sapevano solo i tuoi ex colleghi della polizia giudiziaria e gli esecutori materiali dell’incendio. Escludo che tu l’abbia saputo dalla polizia giudiziaria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: