A Pavia come a L’Aquila

by

L’incredibile puntata di Presadiretta (Rai3, 3 febbraio 2014) sulle imprese aquilane di Gian Michele Calvi, già direttore dei lavori Carrefour lungo la Vigentina a Pavia, della lottizzazione abusiva Green Campus al Cravino e del “recupero” del malandato ponte della Becca sul Po.

L’ingegnere pavese a L’Aquila ha presieduto il Consorzio ForCase, a sua volta fautore del “Progetto C.a.s.e.” (acronimo di Complessi Anti Sismici Ecocompatibili): 183 edifici, 4.449 appartamenti, 19 villaggi intorno al “cratere”; appalti per 809 milioni di euro, soldi elargiti dalla Protezione civile in qualità di committente (fra l’altro Calvi – già braccio destro di Guido Bertolaso alla Protezione Civile – nel 2009 sedeva nella Commissione Grandi rischi), integrati indebitamente da 350 milioni di euro in fondi europei. Il Consorzio vede la partecipazione della pavese Fondazione Eucentre – che fa capo alla Protezione civile ed è diretta dallo stesso Calvi – oltre a due imprese di costruzioni, la Icop (la ricordiamo a Pavia nel precario restauro del ponte della Becca) e Damiani costruzioni, la stessa che sta costruendo il Green Campus al Cravino, a cui era demandato l’acquisto dei materiali e il coordinamento dell’attività di cantiere in Abruzzo. Progettazione e direzione lavori sono rimaste ben salde sotto la guida di Gian Michele Calvi (contemporaneamente controllato e controllore). Come a Pavia: per gli edifici Green Campus, sostiene compiaciuto il Calvi, è stata infatti «adottata la stessa tecnologia antisismica sperimentata all’Aquila dopo il terremoto». A Pavia, le case Green Campus al Cravino sono «residenze di “Classe A”»: “Classe A” di certificazione energetica sul modello New Town di L’Aquila? Speriamo di no. Al riguardo, suona a monito la terribile inchiesta di Presadiretta  sul Progetto C.a.s.e. aquilano. C’è anche Calvi, lui e Berlusconi intervistati nel 2010 da Bruno Vespa, maggiordomo di entrambi.
A L’Aquila il Calvi lo hanno poi condannato a 6 anni di reclusione in primo grado insieme ad altri componenti la Commissione grandi rischi; è anche a giudizio per gli isolatori Alga fuori norma (la ditta di Montebello all’opera anche al ponte della Becca) di cui si parla nel filmato. A Pavia l’ingegnere è indagato per la lottizzazione abusiva di Green Campus insieme ai fratelli Damiani, ad Arturo Marazza, al notaio Trotta ed altri, loro discepoli. (G. G.)

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: