Diamo i numeri

by

da Pavia, Marco Bonacossa*

È dura dirlo per me che sono laureato in Filosofia e ormai prossimo alla laurea specialistica in Storia moderna e contemporanea, la mia vera passione, ma Platone aveva ragione: «i numeri governano il mondo». Per questo, dato che i numeri governano anche Pavia, trovo giusto riportare alla memoria quelli dell’amministrazione Cattaneo, oltre a qualcuno a delle passate giunte Albergati e Capitelli di centrosinistra. (Preciso innanzitutto che tutti i dati sono stati tratti da estratti di atti di indagini e sentenze legate al processo “Infinito”; da “La Provincia Pavese”; dagli atti del Consiglio comunale di Pavia; da “Il Sole 24 Ore”).

3
Come le volte accertate in sede giudiziaria che il sindaco Cattaneo, definito “pupo” nelle intercettazioni, si è incontrato con il boss della ’ndrangheta Pino Neri. Una volta a San Martino, a casa di quest’ultimo, per una cena elettorale. Cattaneo di fronte ai giudici ammise di esserci andato con Francesco Rocco del Prete, candidato della ’ndrangheta inserito nelle liste di Rinnovare Pavia guidate dal «pluricoinvolto in affari giudiziari» Ettore Filippi. Pare che il giovane delfino di Abelli avesse apprezzato particolarmente l’antipasto del malavitoso. D’altronde si sa che alle tavole dei boss si mangia tanto e bene. Una seconda volta nello studio di Pino Neri in Piazza della Vittoria a Pavia dove celebrarono il beneaugurante taglio della caciotta. Una terza volta, questa omessa durante il processo “Infinito” dal sindaco, per festeggiare la vittoria alle elezioni. Questa volta fu lo stesso neoeletto sindaco ad invitare il boss.

215
I voti acquisiti da Francesco Rocco Del Prete. Voti che hanno contribuito, seppur in minima parte, alla vittoria elettorale di Cattaneo.

22
I voti dei consiglieri della maggioranza (ex PdL, Lega Nord, Udc e Rinnovare Pavia) che hanno votato “NO” alla concessione della cittadinanza onoraria a Roberto Saviano. Da una maggioranza che oltre al sindaco ha visto tre assessori (Greco, Bobbio Pallavicini e Trivi) citati e/o partecipanti nelle intercettazioni dell’inchiesta “Infinito” e consiglieri della maggioranza definiti come “fratello” (Dante Labate) e “affidabile” (Ettore Filippi Filippi) sarebbe stato stupefacente il contrario.

18 e 13
Gli anni di condanna che Pino Neri e Carlo Chiriaco, ex direttore dell’Asl e grande elettore di Trivi, come da ammissione dell’attuale esponente del Nuovo Centrodestra, hanno ricevuto in appello per associazione mafiosa, il primo, e concorso esterno in associazione mafiosa il secondo.

120
Il numero delle telecamere che controllano Pavia. Stupisci che una giunta così attenta all’ordine e alla sicurezza intrattenga “facili rapporti” con la criminalità organizzata. Stupisce ancora di più che molte delle telecamere del centro storico siano state poste per controllare “i fenomeni negativi della movida”, che rimane una delle poche occasioni di svago per i giovani pavesi e gli studenti universitari fuorisede.

1
Ovvero l’unico cinema presente in città e che si regge soltanto grazie ai contributi comunali.

3.000.000
di euro. Secondo il patto di stabilità il comune di Pavia deve avere un avanzo di bilancio pari a 6 milioni di euro. Soldi che devono essere dati allo Stato, ma il Comune di Pavia ne ha restituiti nove, privando così i pavesi di tre milioni di euro che lo Stato non richiedeva. Ne sarebbero bastati sei. Quante cose si sarebbero potute fare con quei 3 milioni di euro? Quante case popolari potevano essere ristrutturate? Quante famiglie pavesi potevano trovare sollievo dalle costose bollette del gas se una parte di quei tre milioni fosse stata destinata a loro? Quale giovamento avrebbe tratto il turismo cittadino e quindi la città intera, la cultura, i lavoratori di ogni categoria se almeno un milione fosse stato destinato ai monumenti pavesi?

2.311
È il costo dell’asilo per ogni bambino: 25 per cento in più rispetto al 2011; 24 per cento in più rispetto al 2010.

0
Gli euro che il Comune di Pavia ha ricevuto dai fondi comunitari europei perché non ha voluto, non ha trovato, non è stato in grado di trovare idee e progetti per Pavia.

12.000
I cittadini pendolari che lasciano Pavia per andare a lavorare in altre città, soprattutto Milano.

Da 86.000 a 68.280
Il numero degli abitanti del comune di Pavia a partire dai primi anni ottanta al 2012. Quasi 18.000 abitanti in meno nell’arco di trent’anni.

Da 37.459 a ben 45.643
È il numero delle unità abitative costruite nel comune di Pavia tra il 2001 e il 2012, tutte a seguito delle autorizzazioni comunali delle giunte di centrosinistra (fino al 2009) e di centrodestra (dal 2009 in poi). Soltanto tra il 2010 e il 2012 il numero dei nuclei famigliari è sceso da 39.108 del 2010 a 36.706. Il Prg Gregotti della giunta di centrosinistra guidata da Albergati prevedeva la costruzione di più di 9.000 unità abitative per 10.000 nuovi abitanti. Chissà in base a quali calcoli demografici e urbanistici si prevedeva un simile afflusso di persone a Pavia. Ancora più misterioso è il probabile afflusso, secondo il Pgt del 2013 firmato Cattaneo, di altri 3.897 nuovi abitanti.

Dalle 3.500 alle 4.500
Sono le unità immobiliari invendute o non occupate. Non è possibile fare una stima esatta dato che non è stato effettuato un censimento.

820
Le famiglie in attesa di una casa popolare o ad equo canone che attendono invano.

66
Come il posto in classifica di Pavia per indice di qualità della vità. È tra le ultime città del nord Italia e ai livelli medi di una città del meridione.

2
Il posto nella classifica stilata dall’Agenzia Europea dell’Ambiente (Aea) delle città UE con il più alto tasso di inquinamento riguardante le polveri ultrafini e l’ozono occupato da Pavia.

Più di 500.000
La cifra spesa per sostenere i costi della politica da parte del comune di Pavia nel solo 2013. Circa 420mila euro erano stati messi a bilancio per le indennità di sindaco, vice sindaco e assessori e altri 105mila euro per i gettoni dei consiglieri comunali.

* cofondatore e redattore del periodico universitario “Jaromil”

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: