L’opportuno e il necessario

by

Questo dialogo su Facebook in “Politica a Pavia” tra Riccardo Catenacci Niccolò Fraschini e Giovanni Giovannetti prende spunto da alcune domande rivolte a Cristina Niutta dopo la sua recente uscita dalla maggioranza consiliare di centrodestra per abbracciare altri argomenti, come l’ormai prossima campagna elettorale.

Riccardo Catenacci Giovanni, sarà sicuramente un momento di altissima politica quello in cui Cristina si produrrà in una critica circostanziata, dettagliata e catartica all’amministrazione Cattaneo. Ma attualmente – realpolitik – chiunque (di destra) voti Niutta al posto di Cattaneo fa cosa sicuramente apprezzabile. Rinfodera le tue dieci domande fino a dopo il primo turno.

Giovanni Giovannetti Le domande sono 18 e non rinfodero proprio un bel niente. In tema di realpolitik, «fa cosa sicuramente apprezzabile» anche chiunque voti Niccolo Fraschini al posto di Cattaneo? (e tra chi è più realista del re, «fa cosa sicuramente apprezzabile» chiunque voti i responsabili dell’attuale deriva cittadina, quelli imbellettati a sinistra?) Dai, siamo realisti, proviamo a chiedere l’impossibile! (che so, buongoverno e cittadinanza attiva; tutela dei beni comuni e politiche di welfare locale, ecc.)

Riccardo Catenacci Prima di puntare all’impossibile mi accontenterei di scartare il risibile e lo schifabile.

Giovanni Giovannetti Bene (anzi, male): prima di puntare all’«impossibile» (ovvero a buongoverno e cittadinanza attiva, alla tutela dei beni comuni, politiche di welfare locale, ecc.) accontentiamoci pure di qualche minestrina riscaldata, dei finti programmi e di mezzeseghe autoreferenziali al Mezzabarba. Fingiamo pure di mangiare. Sempre meglio che morire di fame…

Riccardo Catenacci Fingiamo di votare al ballottaggio quando tutto è in realtà finito al primo turno?

Giovanni Giovannetti Detto chiaramente: Depaoli è meglio di Cattaneo ma non basta. Il problema è l’autoreferenzialità del partiti attuali, indotti a suicidarsi per non morire (si perdoni l’ossimoro). E localmente è ben peggio. E la gente non va a votare; e Grillo è al 25 per cento nonostante Grillo… Non stupiamoci. Quanto a me, sconfitto, da giugno come ho detto tiro giù la cler e tanti saluti e baci. A fronte di una tale emergenza economica politica morale il meno peggio non serve a nulla, e in ogni caso non fa per me.

Riccardo Catenacci Pienamente d’accordo. Senza ballottaggio manca però anche il tempo e l’opportunità per parlare di buone idee.

Giovanni Giovannetti Per parlare di buone idee tutti quanti abbiamo avuto parecchio tempo, almeno dal 2009 (o 2010, se preferisci come data-crinale l’indagine Infinito). Tempo gettato.

Niccolò Fraschini Amici miei chiunque elettore di destra sia scontento o deluso della giunta uscente fa cosa buona a votare me o Cristina… Lo sapete bene.

Giovanni Giovannetti Niccolò, e chi dovrebbe votare l’elettore di destra scontento di Alessandro Cattaneo? Cattaneo Alessandro? Il punto è che dopo certe tue esternazioni da minchia (ma impara a startene zitto) e a fronte di Cristina Niutta silente per 57 mesi e anche dopo, con due soggetti così, l’elettorato scontento a fine maggio lo dovrete inseguire al mare (e Scelta civica nei sondaggi oggi è all’1 per cento: messa peggio dei montiani c’è solo Rifondazione…)

Riccardo Catenacci Se Niccolo Fraschini evita di scrivere cazzate e si limita a parlare di “politica” dice cose (privatizzare Asm) per me irricevibili, ma per un elettore di destra no. Cristina Niutta è stata 57 mesi in maggioranza ma almeno non vuole starci i 3 mesi mancanti + i prossimi 60. Se l’obiettivo è mandare a casa questa amministrazione non vedo il senso di fare campagna elettorale contro questi due soggetti. Piuttosto si torni a parlare di politica con una destra civile (civile Niccolò, cazzo, civile): privatizzare Asm è una follia, piuttosto si ristabilisca un controllo sull’interno modificandone la governance in generale e gli amministratori auto premianti nel particolare.

Niccolo Fraschini Giovanni, riconosco di aver detto una Cazzata e mi pare lunedì sera di averla pagata fin troppo cara. C’è gente che ci ha pure lucrato elettoralmente. Però non può una parolaccia (merda) inficiare un lavoro di 5 anni (con fiammata finale nell’ultimo anno) la cui qualità tu stesso hai giustamente riconosciuto più volte.

Riccardo Catenacci Cristina Niutta avrà visto cose inconcepibili in giunta, e sono sicuro che nei prossimi mesi parlerà nel merito (le conviene!). ma ad esempio questa giunta non ha mai varato un piano della mobilità mentre niutta ha delle proposte in merito che ad esempio sono diverse da quelle di Depaoli.

Giovanni Giovannetti Bene Riccardo, ti stai affezionando ai giochini e all’opportuno (che è altra cosa rispetto al necessario), al fine che giustifica i mezzi. Io no. A quando visioni e progetti con al centro l’interesse collettivo? È credibile chi si candida pur avendo più d’uno scheletro nell’armadio? lo vogliamo liberare prima, quell’armadio? A quando politiche del fare – non solo sui programmi – e non del fare danno? È credibile chi li ha ampiamente disattesi nel recente passato, i programmi? Perché qui stiamo a rispolverare il voto in-utile…

Riccardo Catenacci Ci sono poche cose a cui mi affeziono: la mia ragazza, amici cari, “Kronstadt”… La mia ambizione è che la mia città, regione, Paese sia amministrato da gente da cui mi distinguano, alla peggio, solo divergenze di opinioni politiche in senso alto. Di una cosa sono sicuro: se Cattaneo rivincerà al primo turno non sarà così perché elementi e pacchetti di voti irrinunciabili continueranno a pascolare al Mezzabarba sotto l’occhio più o meno vigile e accondiscendente del rampante sindaco. Se perderà l’alternativa sarà pura e perfetta? No. Ma trincerarsi dietro alla purezza implica il riconoscere la malafede o ignoranza dell’elettorato quando ripetutamente mancano i riscontri elettorali, foss’anche solo passare lo sbarramento per fare opposizione. Se si è dalla parte del giusto, della buona politica e altri termini liturgici forse manca un calibramento efficace o una comunicazione propositiva ed efficace.

Giovanni Giovannetti Caro Riccardo, quando si parla di beni comuni, ci si DEVE trincerare dietro la “purezza”, e questo a prescindere dalla buona o mala fede o ignoranza dell’elettorato (ignora, a Pavia l’elettorato non è correttamente informato). E se l’alternativa è tra mafia+affarismo vs affarismo (ovvero tra l’interesse degli amici degli amici e quello dei meri amici) allora io voto Insieme per Pavia e non chi fino ad ora ha condiviso il bottino, fosse anche solo di immagine socialmente spendibile. Depaoli pare sufficientemente flessibile e soldatino per “garantire” il garantibile, anche a taluni (altro che svolta!): inutile ricordare che da legambientalista ha persino votato a favore di una lottizzazione abusiva; inutile ricordare che, a pseudosinistra in area grunen si è persino visto di peggio (e i pietosi protagonisti sono ancora lì, questa volta aggrappati al Depaoli). Certo, si può sbagliare. Ma se qualcuno invoca cittadini informati, almeno che lo siano i loro pubblici amministratori (e quel doppio voto disgraziato del Depaoli sulla Greenway a me è parso più che consapevole, in linea col dettato di partito che quell’abuso lo ha preteso). E se oggi lui è il meno peggio aggrappiamoci pure al Depaoli e che dio ce la mandi buona, visto che alla sua sinistra così come a destra tolto Mimmo Damiani o Walter Veltri resta ben poco di politicamente spendibile.

Annunci

3 Risposte to “L’opportuno e il necessario”

  1. Claudio Bellini Says:

    ….,MA GIOVANNETTI FINISCILA!….Hai paura di chi stà alla tua sinistra?Finiscila di attaccare noi e attacca Cattaneo o chi sta’ dietro a De Paoli……

  2. Anonimo Says:

    Magari il prefisso di Roma lo raggiungete!

  3. ggiovannetti Says:

    E questa qui sopra in due commenti è la locale sinistra. Cari lettori fuoriPavia, figuratevi la destra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: