The End

by

Direfarebaciare cesserà le pubblicazioni il 31 maggio. E comunque non sarà la fine di questo blog e del suo peraltro poco incisivo lavoro di scavo e inchiesta (né tanto meno lo svettante nanismo di una sinistra piccina inutile e infantile) a sotterrare la già ampiamente salutata coscienza civile pavese.

Annunci

10 Risposte to “The End”

  1. Martina Says:

    Perché cessa le pubblicazioni??

    • ggiovannetti Says:

      Cara Martina, Pavia è senza speranza e non posso più dedicare tutto questo tempo al giornalismo d’inchiesta e alla corretta informazione in surroga alla stampa locale, ovvero a chi sarebbe tenuto a – e pagato per – fare questo invece che altro. L’ho fatto da qui e sul “Lunedì” (e prima ancora dal “Settimanale pavese”) per più o meno otto anni, aggratis, ma ora non me lo posso più permettere.

      G.

  2. Roberto Says:

    Quanto scritto da lei nel post:
    “comunque non sarà la fine di questo blog e del suo peraltro poco incisivo lavoro di scavo e inchiesta (né tanto meno lo svettante nanismo di una sinistra piccina inutile e infantile) a sotterrare la già ampiamente salutata coscienza civile pavese”
    è tristemente confermato da quante persone, oltre a Martina ed ora a me, cercano almeno di approfondire il perchè della sua scelta, interpretandola, almeno per come la vedo io, come una perdita per la collettività.
    Provo poi a farle una “modest proposal” di swiftiana memoria: che ne direbbe magari di ipotizzare un suo disimpegno meno radicale, ad esempio lasciando aperto questo spazio sul web per chi eventualmente volesse proseguire, con il suo stesso spirito civico, l’opera da lei cominciata appunto otto anni fa?
    In ogni caso grazie per quanto fatto in tutto questo tempo, evidentemente con grandi sacrifici ed abnegazione, per alimentare la coscienza critica della città.

  3. Anonimo Says:

    E’ esattamente ciò che vorrei che avvenisse. Ho sentito alcuni ragazzi, tra i più attenti alle questioni locali (che poi tanto locali nono sono) perché rilevino il blog provando, magari più d’uno, a dare continuità al lavoro di questi anni.
    G.

  4. Roberto Says:

    Confido che questo suo tentativo di lasciare il testimone ad energie nuove abbia un seguito confortante. Personalmente non mi si può purtroppo più definire un “ragazzo” ma se ritenuto utile darei lo stesso la mia disponibilità per collaborare ad un esperimento di questo tipo.
    Poi, pur consapevole di proporre un’idea che magari può sembrare banale, ritenendola valida provo ad esporla lo stesso. Ha provato a contattare qualche docente universitario in grado di coordinare un gruppo di suoi studenti interessati a questo tipo di “servizio civile”? Immagino che simili attività potrebbero del resto poi ben integrare i curricula di questi giovani volenterosi…
    Un personaggio locale che a parer mio potrebbe prestarsi a questo tipo di attività mi sembra il Prof. Andrea Zatti; che ne dice?

  5. Alessandro Carcano Casali Says:

    Mi dispiace leggere questa notizia, veramente tanto. Spero qualcuno raccolga il testimone quanto prima possibile!

  6. Anonimo Says:

    E’ una grave perdita per tutti i cittadini onesti.

  7. andrea Says:

    ho appena scoperto questo blog e mi dispiace..

  8. Anonimo Says:

    Hanno ammazzato Pablo. Ma Pablo è vivo!!! Continuerò a seguirvi e non cambiate la rotta.
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: