Ridateci il Centro sociale Barattolo

by

…e tenetevi gli amici degli amici
da Pavia, Giovanni Giovannetti

Nell’Ordinanza del Riesame che ha confermato la carcerazione cautelare di Luca Filippi s’incontrano altri nomi eccellenti.
Ad esempio, l’ex assessore e sodale dei Filippi Antonio Bobbio Pallavicini (sorpreso nell’agosto 2009 a cena in Calabria dal capo della ‘Ndrangheta Lombarda Pino Neri), ora indagato per i lavori di illuminazione “creativa” del ponte dell’Impero, 2013, i cui costi erano “misteriosamente” passati da 135 a 150mila euro… Antonio detto Tonyrvana figura tra i graditi ospiti di Luca, a spese del contribuente, il 6 novembre 2011 all’hotel Sarti di Riccione: tutti al mare, certamente per lavoro, «per un importo complessivo di oltre 2.000 euro».
Altro amabile compagno di merende è l’amico di entrambi Giovanni Demaria (dirigente di Royal Games, settore slot machines), già consigliere comunale, tanto amico da autografare lui stesso «che non aveva alcun collegamento con Asm» la fattura del conto all’hotel Minerva di Roma nell’ottobre 2011, «pagata con la carta di credito aziendale» nella disponibilità del prode Luca (di sicuro uno sbaglio).
A fronte di tutto questo magnamagna, si possono allora intuire le perplessità di chi, sino a qualche anno fa, era solito frequentare il Centro sociale autogestito “Barattolo”. Sgomberato il 4 maggio 2010, il “Barattolo” era tra le poche alternative serali, economiche e di qualità, in una città che ai giovani offre quasi niente (lì dentro non si incontravano le slot machines del Demaria: che fosse questo il problema?)
Protetti dalle forze dell’ordine, quel giorno gli amici di Pupo Cattaneo caricarono ciò che era lì dentro sopra un furgone e poi ne murarono l’ingresso: alla guida dell’automezzo sedeva Luca Filippi; all’erezione del muro provvide Antonio Dieni, braccio politico di Pino Neri (l’ex narcotrafficante reduce da 9 anni di galera, nuovamente condannato in secondo grado a 18 anni per associazione mafiosa), di lì a breve coinvolto nell’indagine antimafia Infinito.
Al Dieni Asm Lavori aveva affidato la sostituzione dei cestini dei rifiuti cittadini: 48 mila euro, spiccioli. A quanto ammonta il 5 o il 10 per cento di 48.000? Spiccioli…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: