Ciao Ivo

by

Non lo vedevo da decenni. Un giorno ho incontrato Ivo fuori dal “Fortunati” poco prima della partita. Baci abbracci, fieri intendimenti a tornare amici come un tempo, quel tempo in cui si era ragazzi e si abitava assieme in un condominio al Crosione e si coltivavano comuni passioni sportive: Juve, Pavia… (Ivo era anche velatamente sampdoriano). Cresciuti insieme io e lui, e insieme raccattapalle in questa foto degli anni Sessanta, un Pavia da poco retrocesso in serie D. Di quella squadra ne ricordo solo alcuni: c’era Torchio, c’era Chierico (il capitano) e c’erano Petrogalli e il dirigente Fortunati (che darà poi il nome allo stadio, alla sinistra di Chierico). C’era soprattuto Villa, e chi lo dimentica: “Ravazzi, Villa, Acquali…” la grande formazione vittoriosa nel 1966-67, promozione in serie C. All’epoca con Ivo la si mandava a memoria quasi come il mantra della grande Inter campione del mondo (“Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi…”) o la formazione di quella Juve che lo stesso anno ricucì sulle maglie il suo tredicesimo scudetto: “Anzolin, Gori, Leoncini, Bercellino, Castano, Salvadore…”. In questa foto sono tra Baldo Baldiraghi e Ivo. Ivo è morto. Ciao Ivo. (G. G.)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: