La piazza del Brolio

by

Quell’appunto di Leonardo su Santa Maria Segreta
di Giovanni Giovannetti

Ai fogli 25 recto del Codice Foster II e 45 verso del Manoscritto I Leonardo accenna alla chiesa di Santa Maria Segreta: quella milanese, demolita nel 1908, venne edificata nel IX secolo sulle rovine delle segretae, le prigioni romane. E se invece fosse l’antica omonima chiesa pavese, come volle credere Edmondo Solmi?

Soppressa nel 1576, Santa Maria Segreta si affacciava sulla piazza del Brolio, l’attuale piazza Petrarca. Scrive il Breventano nell’Istoria: «Uscendo dalla Cittadella si vede una bella lunga et larga piazza chiamata ‘l Brolio, la quale si stende dalla fossa della cittadella fino alla Chiesa nomata Santa Maria Segreta. Nel qual spatio si soleva già due volte l’anno fare una gran fiera franca, una, cioè, alli venti del mese di Maggio, nel cui giorno si celebra la festa di San Theodoro Vescovo di Pavia, e l’altra alla festa di Santo Agostino, cioè, alli venti otto di Agosto, e ciascuna durava per quindici giorni, dove concorrevano Mercatanti da lontane parti con varie sorti di mercantie come di oro, di gioie, di sete, di lane e d’altre cose di valore. Intorno al mezo di questa piazza a canto al Monastero della Annunciata, si vede una bella et antichissima torre rottonda, detta di Boetio, perché ivi stette in prigione un gran tempo, come diremo parlando di esso, Boetio. Ha questa torre allo intorno alcune imagini d’huomini di rilievo fatte di pietra cotta, le quali essendo di dentro concave et vote al soffiare de venti isprimono un certo mormorio, il che ha fatto credere a molti che là entro sieno alcuni spiriti. Fuori della sudetta Chiesa di Santa Maria Segreta a canto alla strada per cui si va diritto al Duomo è una pietra marmorea alta un braccio con una crate di ferro dattorno, sopra la quale soleva già sedere il Vescovo di nuovo consacrato venendo da Santo Stefano in campagna vestito in habito pontificale, et per una antica consuetudine ivi gli erano lavati et asciugati i piedi da alcuni della progenie de’ Confalonieri, e poi da essi calciato si andava alla Chiesa cattedrale, dove esso vescovo donava un cavallo fornito de’ suoi abbigliamenti con tutte le cerimonie, che si richiegono ad un cavaliere, et un stendardo di cendado rosso con la croce bianca [insegna della città] alli detti de’ Confalonieri, i quali per antico privilegio hanno di porre in Sedia il novello Vescovo consacrato».
«Vedi la lettiera a Sanct[a] Maria Segreta» … «Tessitore da Santa Maria Segreta» postilla Leonardo; in questo secondo foglio è abbozzata una bilancia, di quelle in uso al mercato.
Lettiere, tessitori, bilance nei fogli di Leonardo e in piazza Brolio (il Brolium di Opicino) a nord della città, tra la seconda e la terza cinta muraria, tradizionale sede di magazzini e scambi commerciali «nel qual spatio» ha prima riferito il Breventano «si soleva già due volte l’anno fare una gran fiera franca […] e ciascuna durava per quindici giorni, dove concorrevano Mercatanti da lontane parti con varie sorti di mercantie come di oro, di gioie, di sete, di lane e d’altre cose di valore».
La chiesa milanese, al Cordusio, era a poca distanza dalla Corte Vecchia, residenza di Leonardo («libro che tratta di Milano e sua chiese, che ha l’ultima cartolaio inverso il Corduso», si legge al foglio 611 recto del Codice Atlantico). Ma è comunque ipotizzabile l’attenta frequentazione del Vinci di piazze, mercati e chiese pavesi a due passi dal Castello, dal Regisole e dalle cattedrali gemelle di Santo Stefano e Santa Maria del Popolo. Pare dunque verosimile l’intuizione del Solmi; persino ammirevole, se riprendiamo l’errata e depistante trascrizione di Jean-Paul Richter a sua disposizione: la “lettiera” (è l’asse a capo del letto, qui forse intesa per “giaciglio”) perde infatti la “i” e diventa «lectera».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: