Carmelo Bene

by

Un ricordo personale
di Giovanni Giovannetti

Il 16 marzo di vent’anni fa moriva Carmelo Bene, il più grande attore italiano di sempre. L’ho conosciuto e fotografato a Pavia nel 1984, al Teatro Fraschini, in occasione dell’allestimento dell’Adelchi, da Alessandro Manzoni. A lui serviva un fotografo con qualche capacità e Massimo Teoldi, che allora dirigeva il teatro, lo indirizzò a me. Allestito un set di lato al proscenio, son rimasto ad aspettarlo per più di dieci ore. La sera prima c’era stata una rissa furibonda fra lui e Piera degli Esposti, Carmelo aveva un po’ di febbre ma si truccò e lavorammo di ritratto e alle foto di scena. Foto di scena? «Io sono la scena» mi disse «e quindi basto». A fine seduta mi confesserà di non essersi dato così tanto a un fotografo «dai tempi di Luxardo».
Partita la Piera, nel ruolo di Ermengarda ecco la giovanissima e poco appariscente Anna Perino. Con noi c’era il percussionista Antonio Striano. E c’era anche il compositore Gaetano Giani Luporini, lucchese come me (e mia nonna di cognome faceva Luporini). «Chissà» mi disse con fare canzonatorio «forse abbiamo qualche gene in comune».
Viste quelle foto, Carmelo le volle comprare per suo uso personale. Ne circolano tuttora. A prescindere dall’Adelchi.

carmelo bene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: