Archive for the ‘Freccia d’Europa’ Category

Sembra facile

2 luglio 2013

Freccia d’Europa 2013 video

Soste e sieste

30 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

Lettera dall’Europa

30 giugno 2013

di Edoardo Gandini *

La crisi finanziaria e politica che stiamo attraversando, il rigurgito di realtà figlie di esperienze che dovrebbero essere rinchiuse nei cassetti più bui della nostra storia, l’allergia alle regole e il dilagare di comportamenti meschini e spesso criminali così come la sicurezza per la nostra incolumità che appare sempre più una chimera, stanno facendo inesorabilmente crollare il cosiddetto “sistema” nel quale viviamo: la solidarietà verso i più sfortunati, l’attenzione per i più deboli, la curiosità per ciò che appare diverso e nuovo, oggi, appaiono come valori astratti e osservati con sospetto.
Di riflesso anche il nostro essere europei viene concepito come un qualcosa di negativo del quale si vorrebbe fare a meno, troppe volte si parla di Europa in termini quasi esclusivamente negativi: quante volte abbiamo sentito espressioni come «Europa a due velocità”, «ce lo chiede l’Europa» o «in arrivo le sanzioni europee»?
Certo i nostri rappresentanti -filtro tra l’Unione e noi cittadini- molto spesso non ci aiutano né con i loro comportamenti politici né con il loro linguaggio sovente torbido, perentorio e intriso di concetti incomprensibili che suona minaccioso ai più.
Ma l’Europa è e deve essere qualcosa di meglio. Innanzitutto, dobbiamo essere noi l’Europa, noi europei abbiamo il diritto -ma anche il dovere- di (ri)appropriarci delle decisioni e delle Istituzioni per godere appieno delle potenzialità e delle opportunità che l’Europa ci offre.
Chiacchierando con Giovanni Giovannetti, ripensando alle parole di Antonio Moresco o leggendo qua e là alcuni interventi sulla rivista “Il primo amore” ho avuto la piacevole e rasserenante impressione (o, meglio, certezza) che ci sono molte persone che, per fortuna, credono ancora nell’Europa, in un’Europa unita.
Questa bella iniziativa, Freccia d’Europa, rappresenta allo stesso tempo un monito per le Istituzioni e un richiamo a tutti noi cittadini affinché possiamo finalmente ripensare ai valori fondanti del progetto europeo e alle nuove sfide, difficili ed entusiasmanti, che abbiamo innanzi.
Condivido pienamente le parole di Antonio Moresco: «Dobbiamo avere il coraggio di compiere gesti autonomi e prefiguranti, di lanciare dei segnali, per dire che i popoli d’Europa vogliono rompere l’incantesimo e rimettersi in movimento, che vogliono contribuire alla nascita di un nuovo continente».
La scelta che avete fatto individuando come punto di partenza per la vostra camminata che vi sta portando a Strasburgo è emblematica: i due ragazzi abbracciati custoditi nel Museo Archeologico di Mantova non sono un semplice monumento, ma rappresentano un chiaro messaggio che la Storia ha voluto inviarci direttamente dai suoi tempi più antichi e che deve raggiungerci ed invadere il nostro presente.
(more…)

Giornate svizzere

30 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

Frecce dalla Svizzera

26 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

sulla carta stampata

25 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

Le frecce e i cartelli

24 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

incontri bestiali

22 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

album fotografico

21 giugno 2013

Freccia d’Europa in Valle d’Aosta

21 giugno 2013

Videofreccia

19 giugno 2013

Con gli occhi dei camminatori

19 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013 immagini

Le pause della Freccia

18 giugno 2013

Camminare per ricucire

16 giugno 2013

Freccia d’Europa 2013. Antonio Moresco e Giovanni Giovannetti per un bilancio da Cammina cammina 2011 a Stella d’Italia 2012; e sulla prospettiva di un ulteriore “cammino”.