Posts Tagged ‘Iolanda Nanni’

Certosa, negati i documenti

11 gennaio 2014

Comunicato dei Cinquestelle: «Il Demanio nega l’accesso agli atti pubblici relativi alla Certosa di Pavia al Senatore Orellana e alla Consigliera Nanni: il M5S vaglierà i possibili ricorsi»

Venerdì 10 Gennaio 2013, il Senatore Orellana e la Consigliera regionale Nanni hanno incontrato i dirigenti dell’Agenzia del Demanio, Direzione Regionale Lombardia – presenti il Direttore Regionale Ing. Luca M. Terzaghi e la Responsabile Servizi Territoriali arch. Giovanna Fedrigucci, per acquisire copia dei documenti amministrativi relativi alla gestione e tutela del complesso monumentale della Certosa di Pavia, a seguito di regolari richieste di accesso agli atti effettuate nel Novembre 2013.
Il complesso monumentale della Certosa di Pavia è da oltre un secolo monumento nazionale, e la proprietà è statale, precisamente del Demanio: gli atti relativi alla gestione, tutela e promozione del complesso sono quindi atti pubblici di interesse nazionale. Ciò nonostante, il Demanio ha negato l’accesso agli atti sia al Senatore Orellana sia alla Consigliera Nanni, nel caso di Orellana sostenendo che il Senatore «non si configura soggetto legittimato all’esercizio dell’accesso». In modo singolare, l’Agenzia del Demanio ha quindi sostenuto che un Senatore della Repubblica, che rappresenta tutti i cittadini italiani, non sarebbe un «soggetto legittimato» all’accesso agli atti pubblici relativi alla Certosa di Pavia! Motivazioni analoghe sono state fornite per negare l’accesso agli atti anche alla Consigliera Nanni.
Secondo Orellana: «prendiamo atto del diniego del Demanio a fornirci copia dei documenti richiesti, e esploreremo tutte le modalità offerte dalla legge per ricorrere contro tale rifiuto. Verificheremo con i nostri legali se sia legalmente possibile il negare ad un Senatore della Repubblica e ad una Consigliera regionale l’accesso ad atti pubblici relativi a un monumento nazionale di proprietà dello Stato». (more…)

Il traditore non è Luis

4 settembre 2013

di Iolanda Nanni*

I talebani interni al suo movimento ora vorrebbero tacitarlo, arrivando a negare per Luis Alberto Orellana il sacrosanto diritto di cittadino e parlamentare ad esprimere opinioni. Eppure solo qualche mese fa l’amico Luis – persona molto onesta e capace a cui auguro ogni bene – era stato il candidato 5 Stelle alla presidenza del Senato (la seconda carica della Repubblica) e poi candidato alla carica di capogruppo (battuto per due soli voti). Il 6 gennaio 2013, Orellana era stato tra chi, dopo l’incendio doloso di casa mia, aveva solidarizzato attivamente lavorando al ripristino funzionale dei locali dati alle fiamme. Oggi è mia la solidarietà – umana e politica – all’onorevolissimo amico, e volentieri ripropongo questo testo di Iolanda Nanni in sua difesa. (G.G.)

Ho letto parole ingiustamente dure ed aggressive nei confronti di una persona di alto valore morale come Luis, con il quale da attivista e cittadina pavese ho combattuto tante battaglie sul territorio ed ora lo faccio da cittadina eletta M5S in Regione Lombardia.
Probabilmente qualcuno non è al corrente che è proprio grazie a persone competenti, oneste e impegnate come Luis che oggi in Regione Lombardia i consiglieri regionali NON possono più usufruire del vitalizio. Nel 2010 infatti fu proprio lui il promotore nel M5S Lombardia del progetto ZeroPrivilegi che fu un grande successo dal basso degli attivisti del M5S. Ha affrontato numerose battaglie sul campo portando sempre alta la bandiera del M5S e dei nostri valori, con instancabile energia e trovando sempre parole di conforto per tutti nei momenti di disagio e di difficoltà. Senza mai tirarsi indietro, senza mai negare la sua disponibilità, il suo sorriso, la sua competenza, la sua dedizione.
(more…)